Bellezza

Protezione solare: 6 punti per sfatare i luoghi comuni!


Protezione solare: 
6 punti per sfatare i luoghi comuni 

Nell’ultimo decennio siamo stati bombardati da informazioni di ogni tipo sul come e quando ci dobbiamo proteggere dal sole. Ormai dovremmo sapere tutto in fatto di schermi solari: scelta del fattore di protezione, applicazione del prodotto, etc… Ma siamo sicuri di saper distinguere i dati reali dai falsi miti?

Sfatiamo alcuni dei più diffusi luoghi comuni sulla protezione solare, sul modo migliore per proteggere la pelle e mantenerla bella e sana.

“La protezione solare deve essere usata solo da chi ha la pelle chiara.”
Sbagliato! Tutti dovremmo mettere la protezione solare, indipendentemente dal tipo di carnagione, chiara o scura. Qualsiasi tipo di pelle, senza protezione, può andare incontro a scottature e invecchiamento prematuro. Quindi è bene usare uno schermo solare adeguato!

“Se c’è scritto Waterproof (resistente all’acqua), non occorre applicare più volte il prodotto
Il termine “resistente all’acqua” è fuorviante. Questi prodotti sono fatti per poter essere sciacquati via con l’acqua. Quando li scegliamo dobbiamo verificare il tempo stimato in cui è garantito il livello di SPF durante il nuoto o con la sudorazione, ad es.: SPF 15 – Resistente all’acqua 40 min.

“Gli schermi solari servono a proteggere solo alcune parti del corpo”.
Sbagliato!Qualsiasi parte del corpo esposta al sole va protetta, compresi piedi, orecchie, schiena, braccia, collo, ecc. In genere ci si concentra sul viso perché si vogliono evitare rughe e linee sottili, ma ci sono anche altre parti del corpo, come spalle, mani e gambe, che sono altrettanto sensibili al sole e con l’età potrebbero chiazzarsi. Tieni un vasetto di crema solare in macchina o nella borsetta: sarà più comodo rinnovare l’applicazione.

“Se c’è già nel make-up, non serve applicare uno schermo solare”.
Sbagliato!Il make-up con SPF spesso viene non applicato in maniera uniforme, ci si limita ad  una spolverata di fard o un pò di fondotinta, ma non è sufficiente a garantire un’adeguata protezione.È bene usarlo, insieme ad uno schermo solare. Meglio se una crema giorno idratante con SPF 30 e protezione UVA/UVB.

“Gli schermi solari per adulti non proteggono tanto quanto quelli per bambini”.
Sbagliato!La protezione solari per adulti e per bambini contengono gli stessi ingredienti attivi e hanno la stessa protezione. A differenza che  le formulazioni per i bambini e le pelli sensibili sono più delicate e non contengono profumi o parabeni.

“Puoi usare tranquillamente lo schermo solare acquistato l’anno scorso”
Assolutamente no!Il consiglio è di buttare via la  crema solare dell’anno passato.Le creme solari non servono solo d’estate, la pelle va protetta sempre  tutto l’anno; quindi, se li usi tutti i giorni, non dovresti avere rimasugli. Inoltre, controlla sempre la scadenza, perché le creme solari col tempo perdono efficacia.

Condividi questi consigli con i tuoi amici interessati a questo argomento!

Un abbraccio

Giusi Barberi Personal Coach del Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *