Integrazione Alimentare

INTEGRAZIONE

INTEGRARE .. oggi non è più una moda ma una necessità!

Basterebbe mangiare 5 porzioni al giorno di frutta e verdura al giorno come consigliato dai migliori nutrizionisti al mondo e forse non si parlerebbe di integrazione.

Purtroppo non è sempre così, prima di tutto perché non è detto che si riesca a seguire veramente un’alimentazione corretta è ben bilanciata.

Ancora troppe persone non consumano 500/600 g di verdure frutta al giorno.

In secondo luogo perché se si seguissero perfettamente le regole della sana nutrizione bisogna valutare anche la qualità dei cibi che consumiamo, dopo tutto che valori nutrizionali può avere una verdura con le  coltivazione intensive e i terreni ricchi di pesticidi?

Ecco perché c’è sempre maggior interesse verso l’integrazione.

Infatti integrazione significa, aggiungere ciò che manca, per necessità o per migliorare.

Cosa è un integratore.

Gli integratori alimentari sono classificati come prodotti destinati a rispondere a delle esigenze nutrizionali determinati da una carenza  o da un aumentato fabbisogno di nutrienti.( nel caso degli sportivi )

La normativa italiana intende  per integratori alimentari,  i prodotti  destinati ad integrare la comune dieta che costituiscono una fonte concentrata di sostanze nutritive quali vitamine, e minerali.

La carenza di queste sostanze apporta all’organismo disturbi che con il protrarsi nel tempo, danno luogo a delle vere e proprie malattie.

Di integratori ne esistono in  diverse formule, capsula compresse, polvere in bustine, liquidi contenuti in fiale o flaconi.

Come si usa:  E’ BENE RICORDARE che  gli integratori non sono farmaci.

È importante sapere che l’assunzione di integratori non deve sostituirsi all’’alimentazione.

inoltre in caso di patologie conclamate è sempre consigliabile avere l’opinione del medico  di famiglia, del pediatra, del medico dello sport e in caso di situazioni nel consumatore, con patologie particolari, bisogna sentire il parere del medico sulle eventuali interazioni con altri farmaci, ho su altre possibili aspetti che il consumatore deve tenere in considerazione nei momenti in cui inizia integrare la propria alimentazione.

Come si sceglie: chi ha intenzione di migliorare il proprio benessere è opportuno per prima cosa adottare uno stile di vita sano e attivo.

È importante prestare attenzione alla qualità degli integratori, affidandosi a prodotti e aziende dalla riconosciuta qualità sul mercato.

È bene considerare la dimensione dell’azienda e la tradizione del brand, la conformità del prodotto, requisiti di legge come etichettatura e notifica, garanzie soddisfatti o rimborsato e senza dimenticare la qualità dei processi produttivi e delle sostanze nutritive contenute nell’integratore. 

Le semplici regole riportate nell’opuscolo possono agevolare l’acquisto.

Giusi Barberi Personal Wellness Coach.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *